Un colle, un transatlantico e un nome

Un colle, un transatlantico e un nome. 
Tre storie sul porto di Genova

di Beatrice Moretti
progetto fotografico di Diletta Nicosia


Sagep editori
APRIL 2018
96 pages – 14 x 20cm
ISBN:978-88-6373-550-5

CTN_01  CTN_02

CTN_03  CTN_05

CTN_06  CTN_07

CTN_08 CTN_10

CTN_11  CTN_12

Un colle, un transatlantico e un nome è un libro che contiene tre racconti brevi sul porto di Genova. Tre vicende puntuali posizionate nell’incerto campo di confine fra città e porto, biografie singolari capaci di suggerire eloquenti metafore. Sono narrazioni circoscritte e volutamente non esaustive che raccontano alcune delle trasformazioni del margine nell’ultimo secolo e mezzo; in ognuna di esse, la figura del confine viene demolita, dilatata, esasperata o negata, ma emerge sempre come protagonista per raccontare in quante forme e consistenze sia capace di materializzarsi. Un colle, un transatlantico e un nome raccontano la storia di una demolizione, di un metamorfosi e di un errore.
Alle storie si affianca il progetto fotografico inedito ad opera di Diletta Nicosia. Gli scatti interpretano il margine come un paesaggio complesso fatto di sovrapposizioni in cui si concretizzano il temperamento e l’identità dei luoghi. Quel che resta nel riquadro della foto sono pezzi di città e di porto l’uno sull’altro: stralci di infrastrutture e di industrie, macchinari e recinzioni metalliche, ritagli di mare.
La prefazione del libro tratta la narrazione e il progetto della linea di costa ed è di Carmen Andriani.

Il libro è acquistabile su:
Hoepli
ibs
Amazon.it
La Feltrinelli